Tanti passi avanti nella ricerca contro i tumori In Humanitas Mater Domini

L’estrema attenzione al paziente e la capacità di supportarlo in ogni fase del percorso di cura, hanno permesso all’oncologia di Humanitas Mater Domini di diventare, nel tempo, un punto di riferimento sul territorio.

In urologia, l’ultima frontiera per il trattamento del tumore della prostata è la chirurgia robotica. Il Robot Da Vinci, potenziando la precisione del chirurgo attraverso una visione ingrandita e tridimensionale del campo operatorio, permette di rimuovere la ghiandola prostatica conservando al meglio le funzionalità dell’apparato uro-genitale e favorendo un recupero più rapido. Per combattere il tumore alla prostata, c’è anche una novità assoluta in fase di studio, il naso elettronico, frutto del connubio tra scienza e tecnologia, che sarà utilizzato per effettuare diagnosi e determinare l’aggressività del cancro in modo precoce e non invasivo.

In senologia, invece, l’ospedale si distingue per interventi di nipple-sparing, una tecnica di ricostruzione mammaria contemporanea all’intervento demolitivo per la rimozione del tumore.

La Fondazione Humanitas per la Ricerca insieme agli altri ospedali del gruppo sostengono numerosi progetti di ricerca scientifica grazie al 5×1000.
Come devolvere il 5×1000? È semplice, basta una firma indicando il codice fiscale del soggetto cui intendi destinare la quota del tuo 5×1000, in uno degli appositi riquadri che figurano sui modelli di dichiarazione.
Il codice fiscale di Fondazione Humanitas per la Ricerca: 97408620157

BANNER AIUTI